Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Augurio mio

Immagine
(Antoine Blanchard, Winter in Paris, Notre Dame) S e mi catturassi l'anima d'un colore verde brillante ne mantecassi gli spigoli oziosi.. Già libera sono, al sol pensiero. Oh invitante futuro d'un ripetuto celeste divino m'agiti sogni di bagni perduti! Amare insolenze che non giungete alle alture mie e mi guardate da un torbido passato. Demoni della finta lussuria ora date pace ai miei sensi pretenziosi come mai. Ite, missa est. Attendo che mi catturi l'anima il lento risveglio la salvezza dal mare di malinconia il mio Natale d'amore perduto. Predispongo il sogno sul letto ancor vuoto. Augurio mio by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License . Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com .

Orsi in inverno 🎵

Immagine
( Lucia Conversi, Orso I ) L a mia testa è fatta di chimere di isole impossibili non da raggiungere ma da vedere da conquistare calda piattaforma di lava in mezzo al mare. I giochi del mio corpo s’addormentano come orsi in inverno e il mio essere si rattrista al minimo dubbio. Aria di lievi cristalli argentei mi culli e mi consoli solo per un attimo prima che il resto della realtà torni a oscurarmi gli occhi. Isole perdute Vorrei che foste le Navi che prometteste di diventare. Navi ormeggiate ancora sulle vostre rive bruciate. Ascolta "Poesia Le Parole di Crima - 063 Orsi In Inverno" su Spreaker . Credit music:  Svyat Ilin Orsi in inverno by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License . Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com .

La passeggiata

Immagine
(C. Monet,  Madame Monet and her Son) S e nessuno guarda cosa c’è nei tuoi occhi leggero si copre il viso dubbioso. Chi sei, ti sei mai chiesta? Cerchi Dio nelle tue paure e ti meravigli dell’ombra del tuo corpo. Vorresti solo declamare i tuoi pensieri con parole leggere come il vento. Le sicurezze ti avvolgono come la seta e i merletti antichi. Respiri poesia in un mondo di pennellate che svaniscono come la tua gioventù che muore e rinasce dai sorrisi eterni. La passeggiata  by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License . Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com .

Diva

Immagine
(D. Rivera, Nudo con calle) U n peso leggero Sgorga dagli occhi tuoi grandi Neri e profondi. Voce acclimatata dai sogni D’una vita piena di mistero. Muori tra le mie braccia Avvolta dal bianco Assottigliato di un petalo. Oh, come i tuoi agghiaccianti acuti Mi stringono il cuore! Mi duole non comprendere Le tue cime appuntite. Esse discendono Nei meandri di un’anima Addormentata in un orgasmo finito. Oh, come logora il genio Dissacrato, per sempre libero! Scappi da un palco traditore E anneghi in giravolte Di un valzer amato Dalla tua gioventù appassita. Permani tra divorata beltà Mia diva assopita Svegliata da un sussurro. Diva  by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License . Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com .