venerdì 20 aprile 2012

venerdì 13 aprile 2012

SCHEDA DI VALUTAZIONE - L'ombra del soldato


A cura della commissione di lettura Opera Uno

Opera esaminata: L’OMBRA DEL SOLDATO
Autore: CRISTINA CIREDDU


Contenuto del testo
La storia narrata risulta originale per il particolare linguaggio adottato dalla voce narrante, un misto di esternazione cruda e reale e di espressività caratterizzata da una venatura poetica che emerge spesso nell'esposizione dei fatti, nel vissuto dei personaggi e negli sviluppi della trama. È un romanzo ben articolato, dai risvolti non sempre prevedibili, in cui assume rilievo, in tutte le sue sfaccettature, il tormento interiore del protagonista che, dopo l’esperienza della guerra e il ritorno alla vita civile, custodisce dentro di sè un segreto legato all’infanzia. Gli elementi narrativi risultano essenzialmente coinvolgenti e stimolanti, quindi adatti a catalizzare l'attenzione dei lettori.


Stile letterario
L’attenzione dell’autrice ad ogni particolare descrittivo e al mondo interiore emotivo dei personaggi è sempre presente nell’esposizione dei fatti narrati ed è coerente con l’importanza dei rapporti interpersonali descritti. Interessante anche la tecnica adottata per lo svolgimento dei dialoghi, ben inseriti e resi incisivi nella loro essenza per dare forza al tessuto narrativo. Il testo risulta di semplice e gradevole lettura.



Analisi sintattico-grammaticale
Non si è rilevata la presenza di errori grammaticali significativi e anche la punteggiatura è usata in modo corretto.


Impostazione formale del testo
Il testo appare ben impostato, con le giuste andate a capo. Anche la suddivisione in capitoli aventi ciascuno un proprio titolo appare ben articolata. In caso di pubblicazione non sarà  necessario variare tale struttura, a meno che ciò non sia richiesto da particolari esigenze editoriali che verranno suggerite dalla casa editrice.


domenica 8 aprile 2012

Intervista a Crima, 22 marzo 2012

C'è una prima volta per tutto, anche per un'intervista alla radio!

Grazie a Rete 104 - Radio TV Superlecco, in particolar modo al programma Parlami di te e alla sua simpaticissima conduttrice.

Si parla di passione per la scrittura, la poesia e il teatro. E, ovviamente, del mondo dietro al mondo!





giovedì 5 aprile 2012

Broken dreams




(M. Chagall, Over the town)



Ho creato tutto un mondo
pieno di gente che viaggia
che vive, che parla.
Ho creato un mondo,
l’ho fatto per te,
per farti vivere nella luce dei miei occhi
per realizzare l’idea di amarti.
Ho suonato le campane
per richiamare la gente del paese.
Essa è accorsa gioiosa
di attraversare le porte che ho disegnato
per giungere dall’altra parte.

Desire





(C. Monet, La Gare Saint-Lazare)


Ti guardo dormiente
Nei miei ricordi
E vorrei abbracciarti.
Vorrei entrare nei tuoi sogni
E accarezzarti,
Ma le mie mani tremano.
Desidero chiudere gli occhi
E lasciarle cadere …
Il vento porterà via il mio pensiero
Il vento …
… So che ti condurrà da me.
Il mio viso rapito dal rosso
Intiepidito dai colori
Ruggente nella smorfia d’amaro
E per sempre
Finto dietro le parole.
Chiudo gli occhi
Per immaginare
I tuoi sonni d’azzurro
Sapendo che è il mio destino.

Licenza Creative Commons

Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.