martedì 25 febbraio 2014

Loggia immaginaria



(Nicolas Boguet Didier, View from the Upper Loggia ...)

Perduti sensi
dentro la loggia 
d'una veggente infanzia.

Mani infarinate
scivolano nel chiostro
dei pensieri densi.

Profumo d'olio
colora e pennella
ancora il genio.

Prende Te
chiuso in turbini
di volte e archi.

Ritmi taglienti 
di sorrisi notturni
dagli occhi chiusi.

Addormentata libido
dei dì invecchiati
fugge per i prati.
Licenza Creative Commons

Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

martedì 4 febbraio 2014

Bimbi ciechi






(August Macke, Kinder am Wasser)


Guardasti la tua calda mano
Che diverrà polvere anch'essa
Chi invecchia, se non il cuore
In quest'amara zuppa di fiele?

E quando nel futuro incerto
I tuoi bimbi dagli occhi ciechi
Ascolteranno ciò che lasciasti
Chi accederà le luci del mattino?