martedì 25 marzo 2014

La libera bellezza 🎵




Dipinto di J. W. Waterhouse, una donna dai capelli rossi annusa un roseto rosa
(J. W. Waterhouse, The soul of the rose)


Angolo di beata quiete
Ove nulla s'addentra
Se non la dolce luce chiara
Degli archi tuoi perfetti.

Un calore tiepido
Agita le notti affrante
E cullate dai fiocchi di luce
Dei nuovi e proibiti sogni.

Il gelido vento di primavera
Sussurra, con artigli delicati.
Di sottecchi m’invita agli argini
E poi m'eleva al cuspide del genio.

Bellezza libera
Dalla schiavitù del cuore
Costruisce l'immensa povertà
Fitta di eterni diamanti

Bellezza libera
Dai frammenti aguzzi
Copre l'infinito,
Effimero terreno.



Ascolta "Le Parole di Crima - 069 La Libera Bellezza" su Spreaker. Music credit: Denis Stelmakh
Licenza Creative Commons
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

2 commenti: