venerdì 13 marzo 2015

La gioia dell'inganno




(Henri Le Sidane, La domenica)



Fortuna baci
La gente infantile
Che crede alle favole.

Quando rincasano
Dopo le fatiche
Le loro natiche stanche
S'addolciscono
Al suono semplice
D'un sorriso.

Il loro cuore si schiude
Per attutire il peso
Ingombrate, dell'amore.

La gente infantile
Che crede alle favole
Coltiva ancora vita.
Prosegue per loro
La nostra strana specie.

Or io mi chiedo
Chi merita di più..
I loro occhi?
O i nostri pochi rintocchi?
O ancora i vostri difficili sguardi?

Io risponder non so
Ma sterili i nostri risvegli
E tristi i vostri sguardi.

Come un fantasma
Galleggerò nel flagello
Di ciò che resterà.
Saranno loro i figli
Che mi penseranno.
Così la speranza che serbo
È nella gioia dell'inganno.

Licenza Creative Commons


La gioia dell'inganno by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported LicensePermissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

Nessun commento:

Posta un commento