domenica 6 aprile 2014

Invito di marmo




(Matteo Massagrande, Interno IV)

Le mie insane
Innate parole
Ti son giunte già?
Oh creatura 
Dagli occhi grandi
Tendi le orecchie 
Per me.


Vegliami 
Come una statua
Su una colonna rubata
Agita la vita 
Che in me
È addormentata.
Scappa dalla tua via
Dritta e serena
Inseguimi 
Per questa folle eresia.

Antico sapore
Dai nomi d'addio
Svengo 
Sulla la tua camicia 
Di lino antico.

Mi fingo anch'io 
Un soffio di Dio
Ma covo parti
Di disperata
Demoniaca entità.

Traccia le tue foreste
Sui fogli taglienti
Ma alza il volto
E guardami 
Dietro il cemento,
Tra una bifora di canto.

Ti sorriderò 
Per un istante
E poi scapperò
Per le marmoree stanze.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

Nessun commento:

Posta un commento