sabato 11 gennaio 2014

Lo scoglio




C. Monet, Rocce a Belle-Ile
(C. Monet, Rocce a Belle-Ile)


Le pennellate confuse
S’annidano
Nel mio essere navigatore
Come vortici
D'umida agitazione salvatrice.

Sorrisi si specchiano
Nelle onde emotive
Che saltano
Tra stanchezza e pigrizia.

Vedo un’anima
In alto, sullo scoglio
Si getta per far mostra di sé
E assaggia le mie lacrime orgogliose.

Un passato che dovrebbe mutare
Di forma e colore
Come brividi che avvolgono l'onda.
Ma non vero esso cupo rimane
E s’annida
Nella materia grigia di un sogno.

L’eterna sofferenza muta in arte
E la bellezza evoca
Anche le più contorte emozioni.

Un mondo appeso a un muro
Può sbriciolare, angosciare
Fino a far impazzire di libertà.

Licenza Creative Commons

Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

Nessun commento:

Posta un commento