venerdì 15 novembre 2013

Perdutamente



Giovanni Rapiti, Leda e il cigno
(Giovanni Rapiti, Leda e il cigno)



Tutto l'amore per ciò che non possiede ali...

Un cigno che s'alza 
In un volo senza tempo
Acqua asciutta che disseta
Il mio vuoto d'affetto 
Un furetto
Che loda fiori
Cresciuti in uno stagno.

Una stretta di cuore
Che consola perdite d'anima
Una lacrima
Che bagna parole inaudite
Un posto lontano
Da questo cielo.

...Perdutamente m'accarezza il viso stanco

Licenza Creative Commons

Perdutamente by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

Nessun commento:

Posta un commento