martedì 16 luglio 2013

Il mio fuoco





(J. W. Waterhuse, Ophelia)

Scroscia una lieve pioggia;
Sento l’odore della terra.
Sembra un giorno diverso da ieri,
Se lo fosse davvero!


A volte tutto cambia
Ma dentro di noi.
E le piogge trascorse,
Passate, asciugate
Sono solo ricordi
Che bramano d’essere rievocati.

E così, il soffice tuo dono
Mi pare uno statico presente.
E io ho bisogno di divenire.

Sono in attesa
Da così tanto tempo
Ferma e vorticosa
Come una girandola
Che non si sposta.

Vivo solo nei lievi momenti
Giocati dal vento
Che con il suo soffio
Spegne per un poco la fiamma
C’ho dentro e che mi brucia.

A volte mi scalda
Altre mi fa male
Altre ancora s’aizza
E mi spinge a terra.

A terra,
Proprio lì dove vorrei stare
Abbracciata a qualcosa di forte
Che paia eterno.

Licenza Creative Commons


Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.

Nessun commento:

Posta un commento