sabato 4 febbraio 2012

Il tuo compleanno

(V. Van Gogh, Notte stellata sul Rodano)

Uno sconosciuto
è venuto a bussare
alla tua porta
mentre qui
al di sopra di tutto
in questa città
che si visita da lontano
c’era lo stesso cielo.

La luna brilla
nel suo scorcio nero
senza stelle. Stanotte,
le stelle sono tutte da te.
Ti penso, così ti scrivo
in questo giorno definito tuo.
Già immagino
l’ironia delle tue parole
e conosco la rabbia e la felicità
che nascondi col tuo silenzio.
Sappi, mio cuore
che io ti ho sentita
e continuo a farlo.
Disgraziata è
l’inadeguatezza
che si finge mia amica
ma sappi, mio cuore
che ogni bene t’appartiene.

Se da qui
al di sopra di tutto
ci osservano gli stessi occhi
e lo stesso freddo misterioso sorriso
sappi, mio cuore
che la fantasia ci terrà legati
per sempre.

Il tuo compleanno by Maria Cristina Cireddu is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://leparoledicrima.blogspot.com.


Nessun commento:

Posta un commento